ma che bella città

Prenestina

Via dell’Omo, alla periferia sud di Roma, taglia in due quello che un tempo era uno dei distretti produttivi della città, meta per l’acquisto di mobili senza pretese, dall’armadio di poche lire al ripostiglio per la casa al mare. Oggi le fabbrichette romane sono scomparse e la strada è diventata un dominio cinese, dove i capannoni delle falegnamerie hanno lasciato il posto ai magazzini all’ingrosso, sorvegliati da gente con gli occhi a mandorla, dove si riforniscono i tanti empori cinesi spuntati come funghi sotto casa nostra. L'area produttiva Prenestina si trova sul lato interno del GRA in corrispondenza dell'innesto con la omonima via consolare ed è una delle maggiori polarità industriali-artigianali della Capitale. Un insediamento che occupa due vaste aree pianeggianti entrambe di forma triangolare una a Nord e l'altra a Sud della via Prenestina. Un cavalcavia realizzato negli anni ottanta è l'unico debole collegamento con il tessuto residenziale limitrofo di Torre Angela che si trova sul lato esterno dell'anello. Anche se prevista dal PRG del 1962 l'area produttiva ha avuto uno sviluppo disordinato e appare, per la mancanza di un disegno di sistema, una tipica formazione spontanea dal carattere pittoresco delle aree produttive romane.
Share
Link
https://www.machebellacitta.it/prenestina-a9492
CLOSE
loading