ma che bella città

San Patrizio - Colle Prenestino

Progettista: Maicher Biagini
Anno di realizzazione: 2007
Percorrendo la Via Prenestina e superato l’incrocio con il GRA, quando ormai si pensa di aver abbandonato Roma, fatta ancora un po’ di strada, si giunge, come fosse una cisti nel corpo della campagna romana, a Colle Prenestino. Si scopre così un’altra porzione del territorio della periferia metropolitana che racconta del disordine urbanistico che ha caratterizzato nel tempo lo sviluppo della città. A un certo punto ci si trova immersi in un gruppo di case abbarbicate sulla via Prenestina, dove l’unica prova della appartenenza di quelle case al comune di Roma è data dalle tipiche fermate dei servizi di autotrasporto urbano. È la testimonianza più evidente di una periferia formatasi, negli anni sessanta-settanta come borgata spontanea, inizialmente come zona agro-industriale, poi come zona abitata. Con il piano regolatore generale del 2003 la “borgata” è cresciuta enormemente e demograficamente in maniera vertiginosa, in modo abusivo, con un'edilizia disordinata ai lati della via Prenestina, dove qualunque strada si percorre, da un lato o l’altro della Prenestina, in un reticolato di vie perpendicolari tra loro, non si arriva mai da nessuna parte, ma ci si immerge in un tessuto fitto di casette e villette dal sapore di confusione edilizia venuta su alla bell’è meglio, in cui gli abitanti non sono espressione del sottoproletariato povero, ma del ceto medio che mette su casa.
San Patrizio - Colle Prenestino
San Patrizio - Colle Prenestino
San Patrizio - Colle Prenestino
San Patrizio - Colle Prenestino
San Patrizio - Colle Prenestino
San Patrizio - Colle Prenestino

6 images | slideshow

Share
Link
https://www.machebellacitta.it/san_patrizio_colle_prenestino-s2401
CLOSE
loading