ma che bella città

Le cave rosse all'uscita Tiburtina

Lungo l'importante tratto prossimo all'uscita 13 del Grande Raccordo Anulare (Tiburtina) scorre un altrettanto importante tratto del fiume Aniene dove si estendono le antiche cave di tufo rosso il cui sfruttamento si sviluppò a partire dall'antica età tardo repubblicana fino all'età augustea, utilizzando il fiume come via di trasporto. Un paesaggio suggestivo che porta il Canyon alla periferia di Roma e che se fossimo in Provenza sarebbe valorizzato come accade per le terre rosse di Roussillon o per Carrières des Lumières, cave che brillanti creativi italiani hanno trasformato in luogo di magiche proiezioni multimediali. Le nostre cave (e per fortuna) dopo molti interventi distruttivi, hanno trovato una loro riqualificazione grazie alla sistemazione a laghetto sportivo, sia nella zona di Tor Cervara, sia nella zona di Via Salone. Nell’osservare queste gigantesche caverne sorrette al centro da colonne di tufo rimane la domanda sul perché luoghi che potrebbero trasformarsi in straordinarie attrazioni siano invece destinati all'abbandonati e all’oblio.
Le cave rosse all'uscita Tiburtina
Le cave rosse all'uscita Tiburtina
Le cave rosse all'uscita Tiburtina
Le cave rosse all'uscita Tiburtina
Le cave rosse all'uscita Tiburtina
Le cave rosse all'uscita Tiburtina

6 images | slideshow

Link
https://www.machebellacitta.it/le_cave_rosse_all_uscita_tiburtina-p22469

Share link on
CLOSE
loading